Print Club Torino: “sporcarsi le mani” e far emergere la cultura creativa

Un laboratorio di sperimentazione e di arti grafiche che celebra l’artigianalità e mantiene vive tecniche di stampa che rischierebbero di andare perdute: Fabio Guida – suo fondatore nonché curatore dei Torino Graphic Days – ce lo racconta in questa intervista.

PUSH, l’innovazione che parte dalle persone – Master Relational Design

PUSH è un laboratorio di design per l’innovazione urbana con base a Palermo, in cui si sviluppano servizi per rendere le città più sostenibili e gli abitanti più felici. Abbiamo fatto quattro chiacchiere coi suoi fondatori, Toti Di Dio, Mauro Filippi e Domenico Schillaci.

Gli studenti internazionali di Relational Design: Marília Traversim Gomes

Da São Paulo (Brasile) a Catania per studiare Relational Design e poi a Milano per un importante opportunità di stage: Marília Traversim Gomes ci ha raccontato la sua esperienza all’interno del master.

Progettare per il turismo e per valorizzare il territorio: l’esperienza di Giudita Melis

Cosa fanno gli studenti di Relational Design dopo il master? Dopo uno stage a Casa Netural a Matera, Giudita Melis ha deciso di fondare un’analoga realtà di coworking-coliving nella sua terra: la Sardegna.

Nuovi continenti, nuovi orizzonti, nuove opportunità – Gli studenti internazionali di Relational Design

Cambiare non solo città ma anche continente per inseguire un sogno e cogliere nuove stimolanti opportunità: questa è la storia di Mirielle Esther Robles, architetto, arrivata in Italia da Panama per studiare Relational Design

La nightlife nell’era digitale: il workshop di Folk Design da ZERO Milano

Non un workshop su santi e madonne, come il nome folk potrebbe far supporre, ma l’analisi di un’adorazione diversa, più libertina ma non meno devota: quella delle comunità che vivono attivamente le notti della città italiane.

Raccontare con le immagini: il workshop di Visual Storytelling ad Amsterdam

Visual Storytelling è un modulo a cavallo tra due master: per un’edizione che finisce ce n’è un’altra che comincia. Questo mese il diario di Bruna ci porta ad Amsterdam, tra post-it e ritagli animati!