MASTER RELATIONAL DESIGN

Un Master in design relazionale: modulare, itinerante, online e offline

A ottobre 2017 inizia una nuova edizione del master

Perché Relational Design?

Nel mondo del design le competenze più importanti sono quelle sociali, la rete di relazioni e le attitudini personali: capacità che spesso non vengono sviluppate dalla scuola tradizionale. Imparare a comunicare e progettare per le comunità significa partire dalle proprie competenze sociali e dalla micro-rete di relazioni che si crea all’interno di un master come questo.

Abbiamo pensato un master modulare, itinerante, integrato fra didattica online e offline, che possa affrontare i principi generali del design e le caratteristiche di un mondo in continua mutazione.

La metodologia didattica aiuta l’interazione online e offline fra studenti e docenti simulando le interazioni e le comunicazioni che si creano nel mondo del lavoro.

A chi è rivolto?

Tra la scuola attuale e il mondo del lavoro c’è un canyon. Sono mondi separati e allo stesso tempo in continua trasformazione. Questo master vuole mettere in relazione l’ambiente formativo di un designer con il mondo del lavoro contemporaneo.

Il Master Relational Design è un’opportunità ideale per chi ha già iniziato un percorso di formazione in design, comunicazione o project management o per chi vuole migliorare le proprie competenze relazionali e di progettazione.

I principali sbocchi professionali (in base alle proprie competenze di base) sono: service designer, communication designer, project manager, product manager, brand manager, digital strategist, community specialist, experience designer, growth hacker.

Perché questo master è diverso dagli altri?

8 moduli di formazione online e offline.
Workshop e laboratori a Milano, Amsterdam, Torino, Roma, Catania e Barcellona.

Discipline di base

Il master è basato su una serie di corsi fondamentali che affrontano le discipline fondanti del design.
La didattica unisce modalità tradizionali di insegnamento e pratiche innovative: la tecnica tradizionale viene sempre approfondita insieme alle declinazioni digitali e social dei nuovi media.

Progetti

Acquisiti i fondamenti si passa ad affinare le proprie competenze attraverso una serie di progetti nei corsi caratterizzanti.
Progetti “reali” che si misurano con le difficoltà (e potenzialità) che si ritrovano nel mondo del lavoro, unendo realtà materiale e digitale.

Blended learning

L’apprendimento online, in autonomia, è un valore aggiunto per sviluppare competenze e attitudini personali. Il confronto continuo – durante ogni modulo – avviene all’interno di una community di Google Plus dove gli studenti seguono le attività da svolgere a casa con l’affiancamento dei docenti.

Camp e Workshop

Lo sviluppo dei moduli didattici si basa su workshop con lezioni frontali, in città italiane ed europee.
Il master si conclude con un camp di una settimana: un laboratorio pratico per mettersi alla prova e sviluppare il proprio potenziale.

Stage

Alla fine del master è previsto un periodo di stage presso uno dei partner oppure presso un’azienda in linea con le competenze del singolo progettista, con l’obiettivo di mettere in relazione gli studenti con il mondo del lavoro.

Un master itinerante

Il Master Relational Design è da sempre interattivo e itinerante e permette di girare il mondo, con workshop mensili tra Milano, Torino, Amsterdam, Barcellona, Roma e Catania.

Ti sei mai chiesto cosa riesci ad imparare in 12 mesi?

Iscriviti all’edizione di Relational Design che inizia ad ottobre 2017