Future Domesticity


Smart things, meta products, blogjects, IoT sono solo alcuni dei termini con cui indichiamo oggetti che utilizzano la tecnologia e la rete per accumulare e scambiare dati.

Raccogliere dati e scambiarli è la prerogativa essenziale degli oggetti connessi. L’avanzare della complessità e connettività degli oggetti richiede però un pensiero progettuale capace di restituire dignità e controllo a questi oggetti.

Il workshop Future Domesticity si propone di analizzare gli oggetti e le relazioni tra essi e gli utenti e di immaginare un futuro in cui la tecnologia è pervasiva, un futuro in cui gli oggetti sono capaci in modo autonomo di accumulare dati, analizzarli e restituirli agli altri oggetti e agli utenti per modificare lo scenario quotidiano.

Nella prima fase del corso si cercherà di dare agli studenti una visione ampia sulle nuove forme di domesticità e sulle attuali sperimentazioni sugli oggetti connessi e la loro ricaduta sulla realtà domestica, servendosi di metodi e strumenti di User Centered Design, Speculative Design e Design Fiction.

Dopo la fase di analisi, sarà richiesto di creare uno scenario complesso – distopico o utopico – con un concept e una storia in cui gli oggetti diventano capaci di raccogliere e manipolare i più svariati dati e di metterli in relazione per restituire esperienze complesse.


_

Obiettivi del corso

  • Sviluppare una curiosità, una capacità analitica e speculativa di creare e risolvere le necessità e i bisogni dell’ambiente domestico futuro.
  • Comprendere le nuove modalità di produzione, in che modo ricadono sull’attuale e il futuro modo di vivere, e sviluppare un know-how.
  • Sviluppare soluzioni innovative che attraverso piccole operazioni di progettazione possano rivoluzionare il paradigma esistente.
master-relational-design-logo-storia-critica-design

PERIODO DIDATTICO

18-21 Aprile 2018

WORKSHOP

Torino
18-21 Aprile 2018

PARTNER

toolbox logo testo